Accedi al sito
Serve aiuto?

News

« Indietro

Salviamo i Lupi
Autore: Clinica Veterinaria San Giacomo
Data: 28-02-2017
Solo trent'anni fa sembrava che per il lupo fosse rimasto spazio solo
nei ricordi e nelle favole ".
In effetti questa specie, talmente odiata da essere ridotta alivello
di pochissimi esemplari, correva il rischio della totale estinzione.
Le favole e le tradizioni, forse più ancora dei pastori, hanno fatto
prevalere significati negativi e terrificantidel lupo: la bestialità,
la ferocia, l'aspetto orripilante.
In molte nazioni fra cui l'Italia, il lupo è un animale simbolico con
una valenza negativa probabilmente di origine contadina .
Il lupo è uno spettro utilizzato per spaventare i bambini, si ritrova
nelle fiabe come animale nemico e cattivo ( da cappuccetto rosso a
Pierino e il lupo)ed è stato cacciato spietatamente fino a
determinarne la quasi completa estinzione.
Per fortuna , una schiera di etologi moderni , e di naturalisti ha
ristabilito attraverso scritti e documenti, la verità circa questo
straordinario abitatore dei boschi e lo ha riabilitato davanti alla
publica opinione e ai bambini che oggi vedono finalmente l'altra
faccia della medaglia, quella di un animale dalla gerarchia
sfaccettata e complessa, che vive in gruppi dove la famiglia è il solo
perno della vita e la falsità è solo un attributo immeritato che
l'uomo gli ha conferito.


In Italia esistono, ma è un data incerto, circa 1500 lupi, un
centinaio confinati sulle Alpi e gli altri sugli Appennini.Un numero
simile dovrebbe spaventarci a tal punto da evocare il "Piano lupo" con
quella sciagurata proposta di abbattimento di un certo numero di
animali qualora si renda mecessario?

Il ministro dell'Ambiente Galletti ha espresso un originale opinione
sul tema .In sostanza , dice Galletti, ogni anno i bracconieri
uccidono 300 lupi, quindi io non volto la testa rispetto a questo dato
 e ritengo sia meglio legalizzare l'abbattimento della specie.
Che , se mi si permette, è un po' come dire: i furti negli
appartamenti sono aumentati, quindi istituiamo dei ladri legalizzati
che, rubando argenteria e gioiellinelle case, faranno diminuire la
pressione dei "furti da strada" Alla faccia del pragmatismo!
Per onor della verità , lo stesso Galetti, all'indomani del rinvio
pone l'accento sul non aggrapparsi a "impuntature ideologiche" e
spiega che " nell'azioni di tutela del lupo è previsto un nuovo nucleo
antibracconaccio composto da Carabinieri forestali e dalle polizie
locali, l'addestramneto di cani al rilievo di bocconi avvelenati, le
vaccinazioni gratuite dei cani randagi, misure di prevenzione e di
contrasto all'ibridazione, altro grosso pericolo per la specie".

Ben vengano tali misure, assieme agli strumenti di protezione e
risarcimento per gli allevatori, ma francamente spero che il lupo
,rimanga una specie totalmente protetta ed amica dell'uomo.
Credo che abbiamo il dovere morale di difenderlo, perchèil vero lupo è
quel "Two sacks" ( Due calzini) amato da Balla coi lupi e rispettato
dai sui amici indiani, ucciso senza pietà da un soldato borioso e
ignorante di quella nuova America che avanzava schiacciando ogni forma
di forma di vita, sotto i suoi binari di ferro.


Estratto da  un articolo di Oscar Grazioli  su "la settimana
veterinaria"- n. 992, febbraio

Info Contatti

Clinica Veterinaria San Giacomo
Via dell'Istria, 41/B
34137 - Trieste
Trieste - Italia
C.F. / P.Iva: 01004590327
Tel: 040/830456
Fax: 040/830456
info@clinicaveterinariasangiacomo.it

Social Icons

Social Share